Sabato 4 marzo 2017 le chiese ELIM di Taranto si sono riunite al teatro Tatà per il Raduno regionale delle chiese ELIM del Sud Italia. La partecipazione al raduno è stata aperta anche alle varie denominazioni e chiese di Taranto e provincia. La conferenza si è così svolta in una giornata, con la presenza e benedizione di Dio Padre.

La giornata è iniziata alle 10.30 con la lode ministrata dal gruppo musicale della comunità EBEN-EZER del pastore Angelo Nicandro, che ha ospitato e condotto insieme al Coordinatore regionale pastore Emanuele Leone tutta la conferenza. Il gruppo musicale ha benedetto tutti noi con la lode e gli altri membri della comunità si sono con impegno prestati in un piacevole servizio durante tutto il giorno. La lode elevata a Dio ha portato tutti in un’atmosfera di intensa adorazione dove la santa presenza di Dio è stata tangibile.

È stata buona ed apprezzata la partecipazione di tanti pastori ELIM delle città della Puglia, di altre comunità del tarantino e della provincia con i propri membri di chiesa: ogni Pastore ha dato i propri saluti e tutti insieme abbiamo gustato la comunione in Cristo che ad un certo punto si è percepita così forte che è diventata commovente per l’unità che sta crescendo tra le chiese. L’argomento trattato durante la mattinata è stato: “PREDICARE IL VANGELO OGGI”.

La sessione della mattina si è divisa in due parti, la prima parte è stata esposta dal pastore evang. Samuele Cascio che ha parlato del metodo pratico di predicare il Vangelo ai nostri giorni, dove la fede predicata diventa azione raggiungendo i perduti che si trovano in varie situazioni di disagio sociale in ogni parte delle nostre città, come nelle strade, nelle carceri  ed in altri luoghi disagiati; il pastore Cascio ha inoltre anche condiviso con noi alcune esperienze del suo ministero evangelistico.

La seconda parte è stata esposta dal nostro Presidente, il pastore dr. Giuseppe Croce, che ha trattato il metodo di esposizione della predicazione del Vangelo oggi, dove questo messaggio nel tempo non deve mutare e non deve cambiare: Cristo, che è lo stesso ieri oggi ed in eterno, deve restare sempre al centro e solo Lui deve ricevere la gloria, mai l’uomo. Una predicazione sana che deve sempre avere radice, inizio e fine solo dalla Scrittura, la quale deve essere interrogata da ogni predicatore e credente affinché possa dare le sue giuste risposte e soluzioni. Dopo la pausa pranzo, verso le 17.00, abbiamo avuto un altro buon tempo di lode ed alle ore 18.00 circa il Presidente dr. Giuseppe Croce ha trattato l’argomento in modo ampio su “IL RITORNO DI CRISTO”.

Quel meraviglioso momento che la Chiesa sta aspettando, avrà i suoi tempi e segni immutabili per adempiersi, sarà un glorioso momento: solo il Padre ne conosce il giorno e l’ora, che ha riservato alla Sua propria autorità. Intanto la Chiesa deve prepararsi ed aspettare quel gran giorno perché avverrà in un contesto mondano molto confuso e corrotto, con l’influenza di satana che farà falsi segni e prodigi per sedurre anche gli eletti. La Chiesa deve vegliare e restare fiduciosa nel Signore, ferma nella verità perché purtroppo ci saranno anche coloro che pur da credenti al momento del ritorno di Gesù e del rapimento della Chiesa, resteranno su questa terra per non aver amato la santa apparizione del nostro Signore Gesù Cristo il Figlio di Dio.

Le due sessioni del mattino e quella del pomeriggio sono state di sprono e di grande incoraggiamento a vivere con più efficacia la vita cristiana per portare sempre più il meraviglioso frutto alla gloria di Dio. Nel corso dell’intera giornata e durante la pausa del pranzo, abbiamo condiviso tra di noi un’atmosfera di armonia, di amicizia e di comunione fraterna; ci siamo così lasciati con il fermo proposito di impegnarci ancora di più in questo cammino di unità e comunione per disporci a più grandi benedizioni e conquiste da parte di Dio. La serata si è conclusa con fraterni saluti e ci siamo poi lasciati tutti nell’amore del nostro Signore e Salvatore Gesù Cristo.

Dio ci benedica.

Pastore Erminio Luca Rondini