past-iozza-note-1-nov-2016

 

CONVEGNO PASTORALE NAZIONALE – Bussolengo VR, 31 ott – 2 nov 2016

DA CUORE A CUORE – Pastore NUNZIO IOZZA

 

Ecco un nuovo oratore sul pulpito, il pastore Nunzio Iozza. Anch’egli non si discosta dal tema, parla del cuore di coloro che insegnano e di quanto la loro integrità sia messa a repentaglio.

Alcuni Pastori accusano un peso indescrivibile nel portare avanti il loro mandato, la loro chiesa, talvolta non supportati correttamente dai diaconi, dai responsabili e dai fratelli che collaborano al ministerio stesso.

Quando “crolla” la casa di un pastore è perché da tempo viene bombardata.

L’esortazione echeggia ancora nella sala del convegno… “BADATE A VOI STESSI!”.

Atti 20:18-23: “Quando giunsero da lui, disse loro: «Voi sapete in quale maniera, dal primo giorno che giunsi in Asia, mi sono sempre comportato con voi, servendo il Signore con ogni umiltà, e con lacrime, tra le prove venutemi dalle insidie dei Giudei; e come non vi ho nascosto nessuna delle cose che vi erano utili, e ve le ho annunciate e insegnate in pubblico e nelle vostre case, e ho avvertito solennemente Giudei e Greci di ravvedersi davanti a Dio e di credere nel Signore nostro Gesù Cristo. Ed ecco che ora, legato dallo Spirito, vado a Gerusalemme, senza sapere le cose che là mi accadranno. So soltanto che lo Spirito Santo in ogni città mi attesta che mi attendono catene e tribolazioni”.

L’apostolo Paolo sa che lo aspettano tribolazioni e dichiara: “Non vedrete più il mio volto”.

Segue il pastore: “Nessuno è protetto, coloro che caddero, caddero in luoghi sicuri, Adamo era in Eden alla presenza di Dio… Sansone votato al Signore come Nazireo, Davide scelto tra i suoi fratelli, divenne re, un re con il cuore che piace a Dio, ma anch’egli cadde. Dalla sua finestra vide la sua corruzione e non esitò a far uccidere Uria, uomo della sua guardia personale”.

Il pastore Nunzio Iozza tocca un tasto importante, la preparazione attraverso lo Spirito Santo, affinché dopo anni di chiesa, di istruzione o di servizio non sia necessario nutrirsi ancora di latte spirituale.

Con enfasi ci insegna come acquisire e valutare il nostro comportamento: “Fatevi un piano di crescita, seguitelo, verificatelo. Abbiate un controllore, un mentore tra i vostri fratelli che possa esternamente tastare il polso al vostro cambiamento”.

Createvi un modello, in modo da non copiare dagli errori, siate connessi allo Spirito Santo, fatevi delle domande, per divenire… PRINCIPIANTI, APPRENDISTI, PROFESSIONISTI E POI MAESTRI.

Sì, anche in questo abbiate cura di voi, prendete la vostra TEMPERATURA SPIRITUALE, controllatela spesso.

Correte fino in fondo la corsa e che il servizio non vi allontani dal Signore; vivete il vostro mandato con il cuore!”

Il pastore Iozza con enfasi rende chiaro un punto: “Anche io ho bisogno di stare con il Signore! Di pregare il Signore! Di avere la mia intimità con il Signore, per apprendere cuore a cuore e ministrare con la potenza dello Spirito, proprio perché dopo aver corso tanto non venga squalificato!”

Nel passo di Atti sopra citato l’apostolo sottolinea alcune parole importanti: MANIERA – COMPORTATO – UMILTÀ – LACRIME – NASCOSTO – UTILI – ANNUNCIATE – PUBBLICO – CASE.

In queste parole sta la chiave della predicazione perché sia vera, da CUORE A CUORE.

 

Francesco Blagano

 

Per scaricare le note in formato .pdf, clicca il seguente link:

Note past. Iozza – Convegno Pastorale 31 ott-2 nov 2016